Fattura PA: domande & approfondimenti

° Domanda: come faccio a verificare che il file .xml da inviare alla pubblica amministrazione sia corretto? Risposta: devi andare su questo sito oppure puoi cliccare su "controlla file" nel punto 5 della pagina utilizzo di questo sito.

° Domanda: quando la fase di controllo del file sul sito del governo evidenzia un errore, come faccio a capire di cosa si tratta? Risposta: sul sito del governo viene sempre riportato il numero di riga in cui si trova l'errore, è sufficiente aprire il file .xml con un programma come "notepad" e contare le righe, la prima riga è la numero 1, andando sul numero di riga corrispondente verificate il dato inserito.

° Domanda: posso stampare il file .xml generato dal programma fatturapa gratis? Risposta: tenendo conto che un file .xml è una struttura dati e non ha un formato grafico, puoi fare in due modi: o lo apri con un browser, come Explorer, Mozilla, Safari, Chrome, ecc... e poi utilizzi la procedura di stampa del browser, quindi come stampare quello che appare su un sito oppure lo apri con notepad e stampi da lì.

° Domanda: perchè il programma Fatturapagratis mi dice che non può generare il file .xml perchè contiene dei caratteri speciali? Risposta: perchè i caratteri accentati, come è,ò,à ecc... oppure altri caratteri particolari che vengono descritti nella form di errore non sono ammissibili per il tipo di tracciato (.xml) scelto dalla pubblica amministrazione, quindi se abiti a Scorzè devi scrivere scorze perchè questi caratteri non si possono inserire in NESSUNA parte descrittiva.

° Domanda: posso inserire più rate di incasso? Risposta: no, la versione gratuita del programma gestisce una unica data di incasso.

° Domanda: come faccio a mettere CIG o CUP? Risposta: per inserire il CIG od il CUP è indispensabile inserire o il numero dell'ordine o il numero del contratto, questi dati, di solito, li trovi nella corrispondenza tenuta con la PA, alcune volte, loro, li rappresentano col numero di protocollo.

° Domanda: il programma non memorizza i dati... Risposta: la versione gratuita di Fatturapa memorizza solo la parte del "TRASMITTENTE", se vuoi un programma che tenga memoria di tutto devi chiedere la versione professionale a pagamento.

° Domanda: come devo mandare via il file generato? Risposta: il file .xml che hai generato con il software, prima di essere spedito con la tua posta certificata, devi firmarlo con un sistema di firma digitale, è quest'ultimo file, quello firmato digitalmente, che spedirai con la tua posta certificata.

° Domanda: dove deve essere spedita la mail contenente il file firmato digitalmente? Risposta: deve essere spedita all'indirizzo mail sdi01@pec.fatturapa.it, come riportano le istruzioni del sito: nel giro di qualche ora ti arriverà conferma riguardo all'elaborazione della tua fattura da parte della pubblica amministrazione.
Può capitare che torni alla Tua casella PEC un errore con la richiesta di utilizzare un indirizzo di posta elettronica diverso da quello indicato nel sito, in tal caso utilizza sempre la mail PEC che Ti è stata segnalata nella mail.

° Domanda: se devo mandare una secondo volta la stessa fattura, come devo comportarmi?
Risposta: innanzitutto devi considerare che non puoi spedire due volte la stessa fattura tranne se la PA non ha prima rigettato la fattura che avevi mandato la prima volta, quindi solo quando hai notizia del rigetto puoi creare un secondo file e rimandarlo. Tieni presente che il numero di invio della fattura sostituitiva deve essere l'ultimo invio che hai fatto più 1. Cioè se l'ultima fattura che hai inviato ha progressivo invio 15 e la fattura che ti hanno rigettato progressivo invio 3, la fattura sostitutiva di quella che ha numero invio 3 deve prendere numero invio il 16 pur mantenendo lo stesso numero di fattura.


Di seguito i principali link con la documentazione tecnica del ministero: qui troverete ulteriori informazioni riguardo la procedura utilizzata dal governo per elaborare la vostra mail:

CONTROLLARE LA FATTURA PA

INVIARE LA FATTURA PA

FILE, FATTURE E MESSAGGI

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarci: saremo lieti di fornirti tutte le informazioni necessarie sull'utilizzo del nostro software.

Seguici on-line!

Caratteristiche.

Hai una piccola azienda e non possiedi un gestionale per la creazione di fatture per la Pubblica Amministrazione?

Contatti.

ATsoft S.r.l.
Via Cavour 1b, Bagnolo San Vito
Mobile: (+39) 333 71 85 466
Mobile: (+39) 333 31 79 705
Sviluppo: mail@atsoftsrl.it
Info: info@fatturapagratis.it